Articoli

 /  /

La terra indigena Andirà-Marau ottiene l'Indicazione geografica d'origine

Il riconoscimento è avvenuto grazie a due prodotti autoctoni: il waraná (guaraná nativo) e il pane waraná (bastone di guaranà).
 /

Gli indigeni nella Costituente, ora la parola passa al Senato

La Commissione Costituzione del senato cileno ha approvato settimana scorsa il testo della riforma che include 24 rappresentanti delle comunità indigene del paese nella Convenzione Costituente. La modifica dovrá ora essere approvata dai 3/5 dei senatori in carica, un traguardo però che a prima vista sembrerebbe difficile da raggiungere.
 /

Indigeni colombiani a Bogotà per chiedere udienza a Duque

Dal 12 ottobre scorso le comunità del sudovest del paese si erano date appuntamento nella città di Cali, dove hanno mantenuto una riunione con la ministra degli interni Alicia Arango. Durante l'incontro, hanno esposto una serie di problematiche legate alla violenza nei confronti dei propri dirigenti.
 /

Amazzonia, fiamme nei territori delle tribù incontattate

Secondo gli attivisti, gli incendi che quest’anno stanno bruciando l’Amazzonia e la guerra ai popoli indigeni del Presidente Bolsonaro sono “la minaccia più grave alla sopravvivenza delle tribù incontattate degli ultimi trent’anni”. L'appello di Survival ai supermercati.
 /

Aumentata del 150% la violenza contro le comunità indigene con Bolsonaro

Il principale motivo delle violenze subite dalle comunità ancestrali è il controllo dei loro territori. In Brasile esiste una legge che prevede l'inviolabilità dei territori indigeni, ma essi devono essere segnalati direttamente dallo stato.
 /  /

L'Amazzonia perde un altro dei suoi difensori indigeni

Il Covid-19 ha ucciso anche uno dei più ferventi difensori della foresta amazzonica, il cacicco Aritana Yawalapiti, 71 anni, uno dei più importanti capi indigeni della federazione.
 /

Nuovo massacro narco contro popoli indigeni

Tre giovani appartenenti ad una comunità indigena di California, nella regione del Cauca, sono stati assassinati da un commando riconducibile a bande di narcotrafficanti che operano nella zona.
 /

Il grido degli Yanomani: i minatori d'oro portano il Covid nelle popolazioni indigene

Ventimila contrabbandieri, oltre a distruggere l’ecosistema, portano nella foresta incontaminata anche il coronavirus tra gli indigeni:  per difendere gli Yanomani, uno dei popoli più numerosi,  è stata aperta anche una petizione che si chiama proprio “Miners out, covid Out”.
 /

Il Covid uccide il capo indigeno Paiakan, difensore dell'Amazzonia

Il Brasile è la seconda nazione più colpita al mondo dopo gli Usa, e la situazione è tragica in Amazzonia: Paulinho Paiakan, uno dei più ardenti difensori della foresta pluviale, si è spento a 65 anni.
 /

Così Covid e trafficanti stanno uccidendo le popolazioni indigene

Usando la pandemia da covid-19 come copertura, cercatori d’oro e trafficanti di legno stanno prendendo di mira molte delle tribù incontaminate, più vulnerabili del pianeta, nella foresta amazzonica. È l’allarme lanciato da Survival International