/

L'esercito in quattro province per sedare il conflitto coi Mapuche

Il presidente Sebastián Piñera ha firmato ieri il decreto che pone le province di Malleco, Cautin, Biobio e Arauco sotto stato d'emergenza e conferisce poteri speciali alle forze armate in quelle regioni durante 15 giorni. L'obbiettivo è quello di sedare il conflitto con le comunità indigene Mapuche, che da settimane portano avanti occupazioni di terre, incendi contro camion e trattori delle aziende della zona e blocchi stradali.

Piñera ha sostenuto in conferenza stampa che questi atti “stanno intaccando le libertà, i diritti e la qualità di vita di migliaia di cileni”. E ha aggiunto: “Questa grave situazione richiede che lo Stato si avvalga di tutti i mezzi e capacità istituzionali e di tutti i meccanismi previsti dalla Costituzione e dalle leggi per proteggere la popolazione”. La dichiarazione dello stato di emergenza sarà prorogabile per altri 15 giorni nel caso in cui l'esecutivo lo ritenga necessario.

Questo articolo è disponibile anche in: ES