/

Rio e San Paolo promettono il carnevale più grande di tutti i tempi per il 2022

I sindaci di Rio de Janeiro e San Paolo hanno assicurato che sono in corso i preparativi per la celebrazione del carnevale nelle loro rispettive città, a cavallo tra febbraio e marzo del 2022, e che non sono previste misure sanitarie speciali. “Non è il caso di chiedere il rispetto della distanza sociale a Carnevale. È persino ridicolo”, ha dichiarato il sindaco di Rio de Janeiro, Eduardo Paes. “Se ci fosse una misura in tal senso, io sarei uno di quelli che non le rispetterebbe. Non saremo vedove della pandemia, volendo averla con noi per il resto della vita. La scienza ha progredito e ha vinto, grazie a Dio”. A partire dal prossimo 15 ottobre verrà anche sospesa l'obbligatorietà dell'uso della mascherina in città.

Il sindaco di San Paolo, Ricardo Nunes, ha addirittura dichiarato che il municipio ha già lanciato le prime gare d'appalto per le forniture in vista delle sfilate dell'anno prossimo, per le quali si attendono 15 milioni di visitatori. Con 12 milioni di abitanti, San Paolo è la città più popolosa del Sudamerica, ma il piano di vaccinazione ha già raggiunto l'80% della popolazione e il municipio si appresta a realizzare nuove aperture nelle prossime settimane.

Il carnevale del 2021 è stato sospeso in tutto il Brasile a causa della pandemia. Nel paese sono stati registrati più di 600.000 morti, il secondo numero più alto del mondo dopo gli Stati Uniti. La sospensione dei festeggiamenti ha portato con sé forti conseguenze economiche per diverse zone del paese. San Paolo, Rio de Janeiro, Recife e Bahia, le quattro città più visitate durante le tradizionali sfilate, hanno ospitato in totale 20 milioni di turisti durante il carnevale del 2020.

Questo articolo è disponibile anche in: ES