/  /

Il Bitcoin è ufficialmente diventato moneta di corso legale

El Salvador è diventato ieri il primo paese al mondo a dare corso legale ad una criptovaluta, il Bitcoin. A partire da ora tutte le attività commerciali del paese saranno obbligate ad accettare Bitcoin come forma di pagamento, oltre al dollaro statunitense, che dal 2001 è la moneta ufficiale nel paese centroamericano. “Come ogni innovazione, il processo del Bitcoin nel Salvador ha una curva di apprendimento. Ogni strada verso il futuro è così e non si otterrà tutto in un giorno, né in un mese”, ha avvertito sui social il presidente Nayib Bukele. “Ma dobbiamo rompere i paradigmi del passato. El Salvador ha il diritto di avanzare verso il primo mondo”.

I salvadoregni hanno cominciato a scaricare il wallet digitale messa a punto dal governo per l'occasione, chiamato Chivo, che include un saldo di 30 dollari omaggio in Bitcoin per ogni cittadino. Attraverso questa applicazione sarà possibile eseguire ogni tipo di transazione, anche il cambio di valuta a dollari. Un esperimento su cui però esistono grandi interrogativi. La Banca Mondiale ha ribadito ieri che non offrirà consulenza al Salvador nel suo progetto legato alle criptovalute, e il Fondo Monetario Internazionale ha già avvertito intorno ai rischi che esso comporta per la stabilità economica del paese.

Nel primo giorno di operazioni, inoltre, le difficoltà sono state molte. Le piattaforme per accedere a Chivo sono collassate rapidamente, e per i salvadoregni è risultato difficile accedere al nuovo portafoglio digitale. Inoltre, il mercato non ha reagito come previsto, e il Bitcoin ha perso il 17% del suo valore durante la prima giornata come moneta legale nel Salvador.

Questo articolo è disponibile anche in: ES

Federico Larsen