/

É morto il ministro degli interni dell'Uruguay Jorge Larrañaga

Il ministro degli interni dell'Uruguay e storico dirigente del Partido Nacional, Jorge Larrañaga, é morto di infarto a 64 anni lo scorso sabato pomeriggio. Ad annunciarlo pubblicamente é stato lo stesso presidente Luis Lacalle Pou su twitter: “Ho imparato a volergli bene e rispettarlo. É stato affettuoso nella durezza della battaglia”. Il presidente ha cancellato il viaggio previsto per oggi in Ecuador, per assistere alla cerimonia di insediamento del nuovo governo di Guillermo Lasso, per assistere al funerale del ministro.

Lacalle Pou e Larrañaga sono stati negli ultimi anni i principali dirigenti dei due partiti tradizionali dell'Uruguay, il Partido Colorado e il Partido Nacional, detto anche Blanco. Alle ultime elezioni hanno confermato il sodalizio giá siglato in vista dei comizi del 2014, aprendo le porte anche a nuovi membri nella coalizione della destra uruguaiana. Una volta giunti al potere peró, bianchi e colorati sono rimasti alla guida dell'esecutivo. E Larrañaga ha assunto il rilevante incarico di ministro degli interni.

Larrañaga era stato sindaco di Paysandú, il municipio in cui era nato, dal 1990 al 1999. Un anno dopo é stato eletto senatore della repubblica, incarico che ha lasciato nel 2019 per diventare ministro. Nel 2004 fu battuto nella corsa presidenziale da Tabaré Vazquez, primo presidente di sinistra dell'Uruguay dalla fine della dittatura militare nel 1986. Poi, nel 2009 e nel 2014 fu candidato a vicepresidente. La seconda volta accompañó proprio Lacalle Pou, ma fu sconfitto nuovamente da Vázquez.

Questo articolo è disponibile anche in: ES