/

Sei bambini su dieci in famiglie sotto la soglia della povertà

L'Istituto Nazionale di Statistica e Censimenti (Indec) argentino ha diffuso i dati ufficiali sulla situazione socioeconomica della cittadinanza nel 2020. Il rapporto rivela un aumento significativo della popolazione che vive sotto la soglia della povertà: si trovano in questa condizione 19,4 milioni di persone, equivalenti al 42% degli argentini, un 7% in più rispetto allo stesso periodo del 2019.

Uno dei dati più significativi dello studio pubblicato il 31 marzo, è che il 57% dei bambini sotto i 14 anni vive in famiglie con un reddito inferiore a quello minimo per garantirne il benessere. Un nucleo familiare composta da quattro membri ha bisogno di circa 500 euro mensili per soddisfare i propri bisogni, e un terzo dei nuclei non raggiunge quella soglia. Per gli esperti, uno dei dati più preoccupanti è che non si tratta solo di famiglie i cui membri sono disoccupati o lavoratori informali, ma anche lavoratori con contratti regolari, che stentano ad arrivare al minimo salario per evitare la povertà. Tra i giovani di età comprese tra i 15 e i 29 anni il tasso rimane alto, il 49%, e si stima che le più colpite siano le giovani donne, il cui accesso al mercato del lavoro è ancora più difficile.

Questo articolo è disponibile anche in: ES

Federico Larsen