/

Le prime misure di Pedro Pierluisi da governatore di Porto Rico

Pedro Pierluisi ha giurato come nuovo governatore di Porto Rico, incarico che ha ricoperto de facto da agosto del 2019, dopo la caduta di Ricardo Rosselló a causa di uno scandalo di corruzione. Lo scorso 3 novembre è stato riconfermato alle elezioni generali che ha vinto col 33,2% dei voti, contro il 31,75% del candidato del Partido Popular Democrático, Carlos Delgado Altieri. Pierluisi sarà dunque il quattordicesimo governatore dell'isola, che mantiene la condizione di Stato Libero Associato degli Stati Uniti d'America.

L'avvocato di 61 anni era stato delegato residente di Porto Rico nel Congresso degli Usa tra il 2009 e il 2017, e poi Segretario di Stato del governo Rosselló. Tra le prime misure firmate dopo il giuramento si trova la dichiarazione di emergenza fiscale, il taglio alle spese di viaggio per i funzionari pubblici, e nuovi decreti d'emergenza per affrontare la crisi del Covid. Il governatore ha approvato la creazione di un comitato di esperti assessori per pianificare la vaccinazione della popolazione dell'isola, e per eseguire test di massa nelle prossime settimane. Inoltre verrà ampliata la copertura dei sussidi di disoccupazione, con 100 dollari mensili in più per 65.000 persone, oltre a quelle già raggiunte dai benefici statali e federali.

Questo articolo è disponibile anche in: ES