/

L'Organizzazione degli Stati Americani condanna le elezioni in Venezuela

L'Organizzazione degli Stati Americani, che riunisce tutti i paesi del continente eccetto Cuba, ha votato mercoledì una risoluzione in cui condanna le “elezioni fraudolente” svolte domenica scorsa in Venezuela. Il testo inoltre sostiene che l'Osa non riconoscerà i risultati delle elezioni “perché non sono state libere, né conformi alle condizioni stabilite dal diritto internazionale, perché prive di imparzialità e trasparenza, perché non hanno avuto la partecipazione di tutti gli attori politici e della cittadinanza, perché non sono stati liberati i prigionieri politici, per la mancanza di indipendenza dell'autorità elettorale, e perché non hanno avuto un'osservazione elettorale internazionale indipendente e credibile”.

La risoluzione, proposta da Stati Uniti e Brasile, è stata approvata con 21 voti a favore, due contrari (Messico e Bolivia) e cinque astenuti. Sei membri inoltre sono risultati assenti, alcuni, come Antigua e Barbuda, in segno di protesta nei confronti del segretario dell'organismo, Luis Almagro, per aver convocato la sessione “in maniera indebita”. L'Osa sottolinea dunque che non riconoscerà l'Assemblea Nazionale sorta dai comizi di domenica e ha lanciato l'appello per promuovere elezioni presidenziali e legislative “libere, giuste, trasparenti e legittime” il più presto possibile.

Questo articolo è disponibile anche in: ES