/

San Paolo, le terapie intensive sono piene quasi per metà

È ancora il Brasile a registrare il bilancio quotidiano più pesante in America Latina sul fronte dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19, il secondo più grave al mondo alle spalle dell’India. Nell’immenso stato amazzonico sono stati infatti contati 819 decessi dovuti al nuovo coronavirus nelle 24 ore secondo i dati diffusi dal Ministero della Salute che ha segnalato inoltre 41.906 nuovi contagi per un totale dalla comparsa del morbo di 4.969.141 infezioni e 147.494 vittime, un dato questo secondo solo a quello degli Stati Uniti, che piangono quasi 211mila morti.Stato con il più alto numero assoluto di Covid-19 nel paese, San Paolo ha registrato 6.260 nuovi casi e 270 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. In totale, lo Stato ha diagnosticato 1.010.839 infezioni e 36.490 decessi. Secondo un bollettino della Segreteria di Stato per la salute, sono tornate negative ai test 888.042 persone. I tassi di occupazione dei letti in terapia intensiva sono del 41,9% nella Grande San Paolo e del 43,3% nello Stato. A Rio de Janeiro sono stati registrati 103 decessi e 2.077 nuovi casi di malattia nelle ultime 24 ore. Finora, 18.883 persone sono morte a causa del coronavirus nello stato, che registra 275.415 casi.

Questo articolo è disponibile anche in: ES