/

E' entrato in carica il nuovo presidente Abinader

Il nuovo presidente della Repubblica Dominicana, Luis Abinader, è entrato in carica questa settimana dopo aver vinto le elezioni generali del 5 luglio scorso. Subito dopo la cerimonia di assunzione di domenica, ha mantenuto una riunione col Secretario di Stato Usa, Mike Pompeo, un gesto che preannuncia la buona sintonia tra le nuove autorità e Washington. In particolare sulla questione Venezuela, su cui Santo Domingo si è espressa settimana scorsa appoggiando la posizione statunitense a favore di una “transizione democratica” contro Maduro.

Abinader è un importante imprenditore, figlio di un ex senatore del progressista Partito Rivoluzionario Dominicano, ed é il primo presidente della storia del paese nato dopo la fine della dittatura di Rafael Trujillo (1930-1961). Nella scelta dei suoi collaboratori ha preferito imprenditori, banchieri e amministratori di importanti aziende private e multinazionali, nell'esplicito tentativo di segnare un cambiamento rispetto al passato politico del paese.

Abinader è anche il primo presidente latinoamericano scelto durante la pandemia. Lui stesso ha dovuto interrompere la campagna elettorale a giugno perché positivo al Covid19. Le prime misure annunciate si riferiscono infatti al lento ritorno alla normalità, specialmente alla riapertura delle scuole per il prossimo anno scolastico. Nel suo programma emergono poi una serie di riforme economiche volte a snellire la spesa statale ed incentivare gli investimenti internazionali, che giovano già di importanti agevolazioni fiscali nel paese.

 

Questo articolo è disponibile anche in: ES