/

Novecento donne scomparse in Perù

Situazione sempre più drammatica in Perù, dove all’emergenza dell’epidemia da nuovo coronavirus si aggiunge quella delle violenze domestica, che secondo gli ultimi dati del “difensore del popolo”, Eliana Revollar, avrebbero raggiunto nello stato andino un livello parossistico nel periodo del lockdown. Ben 915 donne sarebbero infatti letteralmente scomparse (e ovviamente il timore è che possano essere state uccise) durante i tre mesi di confinamento, vittime della violenza dei propri uomini o dei propri padri. Tra queste, infatti, addirittura il 70% sarebbero minorenni. La Rellovar ha specificato che prima della pandemia in Perù si registravano una media di cinque “sparizioni” al giorno e che nel periodo del lockdown tale cifra è salita a otto. In Perù al momento si registrano 389.717 casi di Covid-19 dalla comparsa della malattia (di cui 272.547 tornati negativi) e 18.418 decessi.

Questo articolo è disponibile anche in: ES