/  /  /

Come funziona la norma sulla regolarizzazione dei lavoratori stranieri in Italia

L’Organizzazione internazionale Italo-Latino Americana- IILA, in collaborazione con la Fondazione Casa America di Genova, ha realizzato nella mattinata del 23 giugno un webinar di informazione sulla recente normativa in materia di regolarizzazione di alcune categorie di lavoratori stranieri. Il Segretario Generale dell’Iila, Antonella Cavallari ed il dottor Roberto Speciale, Presidente di Fondazione Casa America hanno introdotto l’incontro, che ha consentito grazie all’autorevole partecipazione del Prefetto Mara Di Lullo, direttore Centrale per le Politiche della Migrazione e dell’Asilo, Dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, di chiarire molti aspetti della nuova normativa. Vi sarà tempo fino al 15 di agosto per presentare le domande, al momento sono già 47.000 quelle pervenute, e vi potrebbe essere in sede di conversione del decreto un ampliamento delle categorie dei beneficiari, ha anticipato il prefetto Di Lullo.


Il Ministro Plenipotenziario Gianni Bardini, Coordinatore per le politiche inerenti agli stranieri e i minori stranieri in Italia, DGIT Direzione Generale per gli italiani all’estero e le politiche migratorie ha ricordato i compiti del MAECI in materia e l’Avv. Elena Fiorini, specializzata in diritto dell’immigrazione, ha illustrato ai partecipanti le questioni controverse legate all’emersione dei lavoratori stranieri e al lavoro irregolare. Molte le domande specifiche da parte dei Delegati dei Paesi membri dell’IILA e dei molti Consoli invitati a partecipare, che hanno espresso soddisfazione per i chiarimenti ottenuti. Il webinar ha rappresentato una inedita ed utile occasione di scambio di informazioni tra i rappresentanti dei Paesi latinoamericani e le autorità italiane su una tematica di forte interesse per le collettività latinoamericane in Italia e ha riconfermato la forte attenzione dell’IILA per le istanze dei paesi membri, soprattutto in un periodo complesso come quello attuale.

Questo articolo è disponibile anche in: ES