/

Hernandez ricoverato, pompe funebri allo stremo

In Honduras le cose non vanno meglio con il coronavirus, come ha ammesso lo stesso presidente Juan Orlando Hernández, lui stesso ricoverato dopo aver contratto il Covid, affermando che il sistema sanitario del paese centroamericano è letteralmente “sommerso”. “Sapevamo che l’epidemia sarebbe traboccata, che delle persone sarebbero morte anche a casa loro – ha dichiarato il presidente dell’Associazione delle pompe funebri onduregne, Edwin Lanza -. Ma tutto ciò sta ancora peggiorando e il picco della curva epidemica sembra ancora molto lontano”. I numeri ufficiali parlano di 13.356 infezioni e 395 morti (su 9 milioni di abitanti) ma secondo Lanza “bisogna moltiplicarli almeno per cinque”.

Questo articolo è disponibile anche in: ES