/  /

Gli ospedali sono i nuovi focolai del coronavirus

E’ una catastrofe conclamata quella che giorno dopo giorno, come detto, si sta ormai consumando in America Latina dove dalla comparsa del Covid-19 si sono registrati 1.403.259 contagi, di cui 49.349 nella giornata di ieri, e 69.190 morti, di cui 2.238 ieri e dove è nuovamente il Brasile a rappresentare la nazione maggiormente impattata dalla malattia. Nell’immenso stato amazzonico si contano ormai 739.503 contagi (di cui solo ieri ne sono stati diagnosticati ben 32.091), e 38.406 morti. Pesantissimo al riguardo il bollettino di ieri, che parla di ben 1.272 decessi nell’arco delle 24 ore.

Relativamente al numero dei contagi, alle spalle del Brasile si colloca il Perù che ieri ha superato la quota delle duecentomila infezioni accertate con le 5.738 diagnosticate in un solo giorno. Si tratta di una progressione estremamente inquietante del virus, che gli ospedali ormai al collasso non solo non riescono ad arginare ma che al contrario spesso moltiplicano, trasformandosi essi stessi in focolai. A farne le spese non solo il personale sanitario, che lamenta una carenza cronica di materiale di protezione, ma anche i parenti dei malati costretti in molti casi a supportare i propri cari in corsia reperendo loro all’esterno, privatamente, le bombole d’ossigeno divenute ormai introvabili nei nosocomi. Tra le vittime professionali del Covid-19 in Perù figurano anche molti giornalisti, almeno 20 dei quali morti dopo aver contratto la malattia nel corso dei loro reportage tra le disastrate strutture sanitarie.

Ma l’epidemia non risparmia nemmeno le altre nazioni dell’America Latina, come dimostrano i dati dei contagi e delle vittime. Eccoli aggiornati a questa mattina: Cile (142.759 e 2.283), Messico (124.301 e 14.649), Ecuador (43.917 e 3.690), Colombia (40.847 e 1.373), Repubblica Dominicana (20.415 e 544), Argentina (24.761 e 717), Panama (17.233 e 403), Bolivia (14.644 e 487), Guatemala (7.866 e 289) e Honduras (6.935 e 271).

 

Questo articolo è disponibile anche in: ES