/

Per Obrador il 90% delle denunce di violenze sulle donne "sono un fake"

Nel mese marzo in Messico i call center di emergenza sono stati inondati di oltre 26.000 segnalazioni di violenze contro le donne, il numero più alto da quando è stata creata la hotline. Ma il presidente del Messico Andres Manuel Lopez Obrador, secondo il New York Times ha ignorato l'annuncio del suo gabinetto, suggerendo, senza prove, che la stragrande maggioranza delle richieste di aiuto erano poco più che scherzi. "Il novanta percento di quelle chiamate sono false", ha detto López Obrador, quando gli è stato chiesto dell'ondata di chiamate in una recente conferenza stampa. "E’ la stessa cosa che accade con le chiamate di allarme bomba che riceviamo per la metropolitana".

López Obrador, populista di sinistra, ha vinto le presidenziali più di un anno fa promettendo di trasformare il Messico in una società più equa, e ha nominato il primo gabinetto con parità di genere nella storia del Messico, assegnando importanti posizioni alle femministe. Ma il presidente non è stato in grado di arginare i numeri dei femminicidi quotidiani nel paese  e, a volte, suggerisce il New York Times – “sembra aver respinto del tutto il problema”.

Questo articolo è disponibile anche in: ES