/
Venezia
dal 29 agosto al 20 settembre

La Conexión di Lidia Leon alla Biennale Architettura 2020

Il Ministero della Cultura della Repubblica Dominicana ha scelto il progetto di architettura di interni Conexión dell’architetto Lidia León Cabral e del critico d’arte Roberta Semeraro per rappresentare la Repubblica Dominicana alla 17. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Il progetto gode del sostegno della Fundación Lileón, in collaborazione con l’Associazione Culturale italiana RO.SA.M. e con il suo vice-presidente Iris Peynado.

Conexión non è solo un progetto di architettura d'interni realizzato dall’architetto Lidia León per la chiesa anglicana di St. George's, ma anche un esempio concreto, dove l'architettura favorisce le condizioni di convivenza tra gli individui nello spazio comune. Non a caso la chiesa anglicana, è una chiesa di sua natura pluralista, nella quale convivono armonicamente tendenze diverse in materia di culto e molte comunità internazionali. Il progetto ha trovato la sua perfetta collocazione nella chiesa anglicana, proprio perché quest'ultima si presenta come uno spazio collettivo, vivo e permeabile alle espressioni delle arti.

León ha progettato uno spazio collettivo semplice nella struttura e organico nella forma, funzionale e affettivo nel contempo, nel quale tutti coloro che frequentano la chiesa di St. George's, potranno riconoscersi al di là dei loro diversi paesi di provenienza.

L'intervento di interior design, è stato volutamente circoscritto alla navata che è l'area collettiva della chiesa. L’architetto ha concepito quella porzione di spazio come se fosse una sorta di giardino autunnale, con foglie cadenti che vanno a ricoprire tutte insieme la terra, vestendola di un morbido manto color oro o che al contrario s'innalzano verso la volta. Le foglie nelle loro tonalità marrone e giallo ocra, si connettono ai colori degli arredi sacri e nello specifico alla preziosa cornice settecentesca della pala dell'altare.

I visitatori della Biennale Architettura 2020, che si terrà dal 29 agosto al 29 novembre, e le comunità che svolgono abitualmente le loro attività nella chiesa, ritrovandosi immersi nel giardino di LiLeón, avranno quella fondamentale consapevolezza di essere connessi gli uni agli altri che è alla base di ogni possibile convivenza tra gli individui.

Il progetto contempla un programma di attività complementari all’intervento di interior design, organizzate da figure emergenti nel panorama dell’architettura dominicana coordinate dagli architetti Jesús D’Alessandro e Alex Martinez Suárez, che avranno luogo a Venezia e nella Repubblica Dominicana dedicate al tema centrale di questa edizione della Biennale Architettura 2020 “How will we live together?”.

Questo articolo è disponibile anche in: ES