/  /  /

Il parziale ritiro che lascia il Mercosur nel limbo

Dopo l’accelerazione che sembrava essere stata imposta dalla firma dell’accordo di libero scambio con l'Unione europea l'anno scorso (ancora in attesa di ratifica), il consolidamento del blocco del Mercosur che comprende Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay è caduto in una sorta di limbo. La Casa Rosada, secondo quanto scrive oggi iIl Pais,ha comunicato venerdì scorso che il paese sta abbandonando i negoziati per nuovi accordi di libero scambio che i suoi partner insistono nel promuovere con la Corea del Sud, il Canada, l'India, il Libano e Singapore.

 

Il ministero degli Esteri argentino ha affermato che il mondo è sottosopra e che è tempo di affrontare prioritariamente gli effetti devastanti che la pandemia di coronavirus avrà sulle economie domestiche. Il Paraguay, che detiene la presidenza temporanea del blocco, ha avvertito che i partner "valuteranno le misure legali, istituzionali e operative" necessarie per non influire sui negoziati degli attuali accordi commerciali.

Questo articolo è disponibile anche in: ES