/  /
La nave da crociera Costa Magica punta verso Cuba / Ansa

Ancora ferma nel mar dei Caraibi la Costa Magica con 200 italiani a bordo

Doveva essere una grande vacanza, si è trasformato in un incubo ancora senza fine: è sempre ferma nel mar dei Caraibi la nave da crociera Costa Magica che ormai tre giorni fa sembrava destinata a sbarcare sulla costa della provincia orientale di Holguin, a Cuba, con a bordo 970p ersone tra passeggeri (200 italiani) e personale. Da martedì scorso sono entrate in vigore le nuove misure decretate dal governo per contenere la diffusione del virus Covid-19 a Cuba, e  secondo Martinique 1,  cinque passeggeri sarebbero malati di coronavirus e 80 in isolamento per sospetto contagio. A bordo vi sono tre medici ma un solo ventilatore e i prodotti per disinfettare sono esauriti.

La motonave non ha avuto permesso di attraccare in Martinica, né alle Barbados e a Granada. Fino a ieri non vi era alcun comunicato ufficiale cubano, impegnato a contenere la diffusione del coronavirus nell'isola e anche in missioni mediche in vari paesi, tra i quali l'Italia. Fino a ieri vi erano nell'isola 57 persone infettate (due in stato grave) e 1479 ospedalizzate in attesa di accertamenti (tra i quali 174 stranieri) ma non si segnalano casi di trasmissione interna del virus secondo il quotidiano Juventud rebelde.

 

Questo articolo è disponibile anche in: ES