/

L’Unione Europa mette Panama nella lista nera

Panama si è aggiunta al gruppo di giurisdizioni estere che l’Unione europea considera non cooperative dal punto di vista fiscale. Il governo del paese centroamericano aveva sottoscritto impegni con l’Ue per rimuovere specifici aspetti della propria legislazione fiscale non conformi agli standard europei.  Superato il termine del 31 dicembre 2019, data in cui per molti Paesi scadeva il periodo concesso per l’implementazione dei correttivi, gli esperti Ue hanno rilevato per Panama ma anche per Isole Cayman, Palau e Seychelles il mancato rispetto degli impegni, proponendone l’inserimento nella “lista nera” che già comprende Samoa americane, Figi, Guam, Oman, Samoa, Trinidad e Tobago, Isole Vergini degli Stati Uniti e Vanuatu.

 

Questo articolo è disponibile anche in: ES