/

"Più giovani e con un clima migliore, non faremo la fine dell'Italia"

La terribile epidemia che sta colpendo ormai da settimane l’Italia non si ripeterà in Brasile, a causa dell’età media molto più giovane della popolazione e del clima più caldo. È quanto sostiene il presidente brasiliano Jair Bolsonaro, che in un messaggio indirizzato alla nazione ha presto di mira “l’isteria collettiva” causata dal coronavirus, ed esortato i cittadini a continuare con i propri stili di vita e ad andare a lavoro.  Bolsonaro ha invitato i sindaci e i governatori statali a revocare le misure di blocco che hanno portato Rio de Janeiro e San Paolo “a un punto morto”. “Dobbiamo tornare alla normalità – ha detto Bolsonaro -  I pochi stati e municipi che le hanno introdotte, dovrebbero abbandonare le loro politiche che stanno facendo terra bruciata".

Bolsonaro ha affrontato crescenti critiche per il suo atteggiamento sprezzante nei confronti del virus, che ha liquidato come una "fantasia" e una "piccola influenza" nonostante abbia infettato oltre 300 mila persone in tutto il mondo e ucciso decine di migliaia di contagiati.  Un atteggiamento che però inizia a scontrarsi con un rapido calo di consensi, secondo i sondaggi, evidenziato anche dalle proteste inscenate dai manifestanti a San Paolo e Brasilia, dove durante il discorso del presidente le persone hanno iniziato a sbattere pentole e padelle per far rumore.

Questo articolo è disponibile anche in: ES