/

Dogane sanitarie negli aeroporti e ai caselli autostradali

Il governo cileno ha istituito delle dogane sanitarie per impedire la diffusione del coronavirus nelle regioni che fino a oggi sono quasi del tutto immuni, come ad esempio a nord e nell’estremo sud. Queste dogane filtrano i passeggeri in arrivo negli aeroporti di Arica, Tarapacá, Antofagasta, Atacama, Coquimbo , Aysen e Magallanes. A Coquimbo, nel casello autostradale di Pichidangui, verrà installata una dogana terrestre con barriere.

Potrà essere negata l’entrata a qualsiasi persona cilena e straniera che presenti i sintomi del Covid-19. Il personale incaricato misurerà la temperatura e verificherà eventuali sintomi associati al virus; in caso di risultato negativo, alla persona verrà rilasciato un passaporto sanitario che permetterà di circolare in tutte le regioni del nord del paese.

Questo articolo è disponibile anche in: ES