/

Ucciso un altro giovane attivista della foresta amazzonica

Ancora un giovane indigeno della foresta amazzonica ucciso. Paulo Paulino Guajajara, membro dei Guardiani della Foresta, un gruppo formato per combattere il disboscamento della foresta pluviale, è stato attaccato e colpito alla testa mentre cacciava venerdì nella riserva dell'Arariboia nello stato di Maranhao.

L'omicidio, come riporta il Guardian, aumenta le preoccupazioni sull'escalation della violenza contro i protettori delle foreste amazzoniche. L’organizzazione non governativa Survival International, che sostiene le comunità isolate che vivono all’interno della foresta amazzonica, afferma che almeno tre Guardiani sono stati precedentemente uccisi, insieme a molti dei loro parenti. A settembre, un funzionario che aveva lavorato per proteggere gli indigeni è stato assassinato nella città di Tabatinga.

Il presidente populista brasiliano Jair Bolsonaro ha ricevuto forti critiche nazionali e internazionali per non aver protetto il territorio dei Guardiani nella regione amazzonica orientale.

Questo articolo è disponibile anche in: ES