/

Fca: aumentano le vendite

Per il Gruppo Fiat Chrysler Automobiles nel terzo trimestre 2019 consegne stabili nell’area Latam (Latin America), con l’aumento dei volumi in Brasile compensato dal calo negli altri mercati, l’Argentina in particolare. Ricavi netti in crescita del 10%, grazie all’effetto prezzi positivo, comprensivo del beneficio non ricorrente di crediti per imposte indirette in Brasile e agli effetti positivi dei cambi. EBIT adjusted in progresso dell’83% per effetto dei maggiori ricavi netti, in parte compensati dai maggiori costi industriali principalmente dovuti all’inflazione sui prezzi di acquisto. Continua quindi la crescita della redditività nell’area Latam con Ebit adjusted e margine entrambi in progresso rispetto al terzo trimestre 2018. Intanto, il Gruppo Fca progetta di unire le forze con Psa (a cui appartengono i marchi automobilistici Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall Motors) per creare un leader mondiale: il risultato sarebbe quello di creare il quarto  costruttore automobilistico al mondo per vendite annuali (8,7 milioni di veicoli). Il nuovo gruppo sarebbe detenuto al 50% dagli azionisti di Gruppo Psa e al 50% dagli azionisti di Fca. In un settore in rapida evoluzione, con nuove sfide in termini di mobilità connessa, elettrificata, condivisa e autonoma, la società risultante dalla fusione farà leva sulla sua forza nella ricerca e sviluppo e sul suo ecosistema globale per accelerare l'innovazione e affrontare queste sfide con agilità ed efficienza negli investimenti.

Questo articolo è disponibile anche in: ES