/  /
Il presidente argentino Alberto Fernandez omaggia Lula con l'ex ministro degli Esteri brasiliano Celso Amorin / Ansa

Fernandez saluta Lula, Bolsonaro: “Offende il Brasile”

“Oggi compie gli anni il mio amico Lula, un uomo straordinario che è ingiustamente in carcere da più di un anno”: con questo tweet il neo-eletto presidente dell’Argentina Alberto Fernandez ha voluto esprimere solidarietà all’ex capo di Stato brasiliano e sottolineare la distanza con il nuovo governo di Brasilia. Il presidente Jair Bolsonaro ha risposto accusando Fernandez di aver “offeso la nostra democrazia e il nostro potere giudiziario”.  “Anche se non ho la sfera di cristallo – ha detto Bolsonaro al Globo -  posso dire che l’Argentina ha scelto male”. Fernandez ha fatto visita a Lula in carcere lo scorso luglio, nel corso della campagna elettorale. L’ex leader sindacale brasiliano, nato il 27 ottobre 1945, alla guida del Paese dal 2003 al 2010, è ancora considerato un punto di riferimento per la sinistra sudamericana. Secondo molti osservatori, i dissidi tra Buenos Aires e Brasilia potrebbero compromettere la stabilità del Mercosur, il mercato comune dell’America latina.

Questo articolo è disponibile anche in: ES