/

Proteste a Tegucigalpa per chiedere le dimissioni del presidente

Scoppiano le proteste in Honduras contro il presidente Juan Orlando Hernández. Ieri, durante le manifestazioni nella capitale Tegucigalpa, si sono registrati danni e feriti a causa di alcuni scontri. A chiedere le dimissioni del capo dello Stato anche Salvador Nasralla, candidato arrivato secondo alle ultime elezioni presidenziali.

Secondo la testata di informazione online Voz de América i tumulti sono scoppiati dopo che il fratello di Hernández è stato dichiarato colpevole di traffico di droga da un tribunale di New York, dopo un processo durante il quale alcuni testimoni hanno accusato anche il presidente di essere coinvolto nell'attività illegale: alcuni narcotrafficanti, durante le deposizioni in tribunale, hanno infatti dichiarato di aver sostenuto le campagne elettorali dell'attuale presidente con 1,5 milioni di dollari in cambio della protezione da parte delle forze di sicurezza. Ma finora il presidente honduregno ha sempre negato ogni collegamento quei fatti.

Questo articolo è disponibile anche in: ES